Consumo d'acqua: siccità

 

Emergenza idrica


consumo di carne emergenza idrica
Carne e consumo d'acqua per alcune verdure è irrisorio


Molti parlano di emergenza idrica ma nascondono che la causa principale è il consumo di carne.

Se questo è giustificabile nel cittadino comune per un giornalista può avere solo due motivazioni, non è informato, oppure non può dirlo. Le due ipotesi sono il sintomo di un paese alla deriva.  

La fame nel mondo potrebbe essere risolta in pochi mesi, mi chiedo la Chiesa conosce questi dati?



acqua e consumo di carne

La disinformazione su questo campo è capillare informati su siti scientifici esteri di Stati democratici, in lingua inglese... 


La comparazione che viene fatta sopra e di solito è sul mais, 
ma per la gran parte delle verdure e della frutta l'acqua impiegata è irrisoria. 
Gli allevamenti oltre a consumare moltissima acqua producono la maggior parte dell'anidrite carbonica sul pianeta, oltre a inquinare moltissimi fiumi e quindi mari e oceani. La ricerca estera e la migliore italiana scrive questo da anni ma i media, professori universitari corrotti, collusi o semplicemente incompetenti lo nascondono, ma per quanto tempo?  

Essere vegani oggi è necessario per salvare il pianeta, ma occorre farlo ora, subito tra pochi anni la situazione sarà difficile.


Echoes Irisform
Senza contare l'impatto che hanno le concerie di pelle sull'ambiente e quanti litri di acqua consumano e quanti rifiuti tossici producono. Le stesse pseudo aziende sistematicamente non trattano tali rifiuti pericolosi e vengono cosi ributtati nei torrenti e poi in mare (in parte usati come concime!), avendo molte coperture politiche sono di fatto immuni da inchieste. A volte gli concedono anche deroghe ai controlli, vedasi lo scandaloso caso in Toscana, ma qui mi fermo essendo dei delinquenti abituali preferisco vivere... Invitando a chi è predisposto ad agire e di farlo in fretta per salvare questa povera Italia alla deriva verso il terzo e quarto mondo.
Diffondi i nostri articoli darai la possibilità ad altre persone d'informarsi